Benvenuti nel sito dello Studio Bertassi Giovanni

Trasmissione telematica dei corrispettivi anche per gli istituti di vendite giudiziarie


L’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi previsto dal 1° gennaio 2020, è rivolto anche agli istituti che si occupano della vendita di beni delle procedure esecutive concorsuali (Agenzia Entrate – risposta n. 489/2019).

Riguardo alla trasmissione telematica dei corrispettivi, l’attività di vendita al dettaglio di beni da parte degli istituti vendite giudiziarie non rientra tra le attività esonerato dal suddetto obbligo.


Pertanto, anche per la vendita di beni delle procedure esecutive e concorsuali autorizzata dal Ministero di grazia e giustizia:
– fino al 31 dicembre 2019 vi è l’obbligo di emissione dello scontrino o della ricevuta fiscale;
– dal 1° gennaio 2020 (termine anticipato al 1° luglio 2019 per i soggetti con volume d’affari superiore a 400.000 euro) vi è invece l’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate.